Pompe di calore

 

Le pompe di calore permettono di scaldare l'acqua dell'abitazione o del luogo nella quale è installata senza necessità di un contatore del GAS.

Ma avete provato a chiedere maggiori informazioni sul funzionamento, sulla bolletta e sul perchè sarebbe opportuno scegliere un determinato modello piuttosto che un'altro?

Spesso purtroppo capita che il professionista in questione abbia una visione limitata e quindi consigli un modello basandosi esclusivamente sulle sue esperienze, senza verificare ed aggiornarsi in modo costante.

Sono davvero pochi infatti, i professionisti che sul territorio italiano si sono specializzati sulle Pompe di Calore, anche se in realtà a livello di impatto ambientale, sarebbe molto utile che il tecnico specialista se ne proccupi.
Caldaia a condensazione, solare termico fotovoltaico, batteria di accumulo, ristrutturazioni bagno, tutti vorrebbero fare tutto.

Ma sappiamo che facendo un po di tutto, il tecnico perde via via la propria specializzazione, perchè non ha la concentrazione fissa su un unico argomento.

Questo rischia di avere un impatto negativo sulla sua professionalità.

Quetso articolo lo abbiamo scritto per aiutarti a risparmiare e fare chiarezza.

Intanto è importante capire di non installare una pompa di calore sbagliata
: con la soluzione giusta infatti, potrai risparmiare ogni anno centinaia di euro.

Le bollette verranno ricevute ogni mese

L'assistenza è sempre presente

 

Le figure professionali

Per far si che tutto funzioni alla perfezione bisogna che alcune figure comunichino tra loro ovvero:

L'idraulico - specializzato nell'installazione, collegamento e risoluzione delle problematiche legate ai tubi

L'elettricista - specializzato nell'installazione, collegamento e risoluzione delle problematiche legate ai cavi

Tecnico - fà si che le due figure si parlino e collaborino tra loro perchè il cliente abbia un lavoro svolto a regola d'arte.

 

A quali danni si può andare in contro facendo scelte affrettate?

  1. Bollette esagerate
  2. Clienti al freddo e senza acqua sanitaria calda
  3. Resistenze elettriche attivate senza che nessuno se ne accorgesse
  4. Mancanza totale del controllo dei consumi
  5. Potenza della pompa troppo bassa, questo non garantisce il calore opportuno o viceversa, troppi sprechi
  6. Difficoltà della gestione della domotica in casa poichè la pompa di calore fornita dall'idraulico non comunica con l'impianto creato dall'elettricista
  7. L'impianto fotovoltaico non viene sfruttato pienamente (l'energia gratuita disponibile non viene impiegata per scaldare di più l'acqua)
  8. Nessuno può dire con certezza quanto consumerà la pompa di calore nel caso specificoConfusione sulle autorizzazioni da richiedere.

Il mio lavoro è proprio quello di aiutare il cliente nela gestione del caso singolo e supportarlo nel fare le scelte senza doversene pentire un domani.

Il lavoro attento di analisi e studio è una parte fondamentale nel caso delle pompe di calore.

Per pompe di calore si intende tutti quei sistemi che permettono la produzione di acqua calda senza l'utilizzo della caldaia.

Nel caso vogliate richiedere un consulto per saperne di più, la nostra struttura potrà essevi d'aiuto in tutto l'iter delle pratiche, della scelta e dell'installazione corretta in modo che il sistema idraulico ed elettrico siano perfettamente allineati con la pompa di calore.

Vediamo insieme di chiarire alcuni dubbi:

 

Cos'è il COP?

il coefficiente di prestazione indica la quantità di calore immesso o esportato. Le performance di una pompa di calore dipende fortemente dalla temperatura di evaporazione del fluido refrigerante, che varia dalle condizioni atmosferiche e quindi evolvono durante l'anno.
Per questo mo0tivo viene utilizzato il coefficiente di prestazione stagionale (SCOP). Questo parametro viene calcolato come rapporto tra tutta l'energia termica invernale e l'energia elettrica richiesta dalla macchina durante lo stesso periodo.

Il Cop può variare a seconda del clima ed altri fattori, potrai approfondire queste dinamiche leggendo il nostro blog, ma tutto ciò che devi sicuramente tenere a mente è che il COP determina se la pompa di calore consumerà tanto oppure poco.

 

Cos'è lo sbrinamento?

Il problema dello sbrinamento delle pompe di calore non è da sottovalutare poichè la sua incidenza sulla bolletta potrebbe essere importante se il processo non viene effettuato in modo corretto.

Alcuni prodotti utilizzano addirittura le resistenze elettriche per sbrinare la batteria evaporante con costi di gestione altissime, che compromettono la potenza massima impegnata dal contatore elettrico.

In questo modo si rischia un supero potenza, il cliente dovrebbe quindi rivedere il funzionamento dei propri elettrodomestici, e l'impegno che ne consegue non è fattibile.

 

Con la Pompa di Calore conviene il raffrescamento a pavimento oppure ad aria?

 

Tecnicamente una non è migliore dell'altra, quindi la scelta risulta piuttosto di pancia, ovviamente ogni scelta ha i propri vantaggi e svantaggi tipo:

L'impianto radiante a pavimento non muovendo l'aria in casa, in caso di allergie non smuove neanche le particelle e la polvere, in questo caso potrebbe essere vantaggioso.

Anche a livello di confort è vantaggioso il raffrescamento a pavimento perchè non si avrà una zona più fredda rispetto ad un'altra, ma sarà omogeneo e quindi più piacevole.

D'altro canto, con il raffrescamento a pavimento, non si può scegliere quando accenderlo o spegnerlo, ma esattamente come il riscaldamento, deve rimanere sempre attivo e con umidificatori affissi al muro o al soffitto.

Altro aspetto da considerare è il materiale del pavimento, infatti in caso di legno o tappeti, il sistema deve essere tarato con impostazioni differenti, in caso contrario non sarà in grado di scambiare la sua energia e quindi non funzionerà nel modo corretto.

Sarebbe opportuno che la posa venisse effettuata da chi installa l'impianto.

I sistemi di raffrescamento ad aria invece, hanno il vantaggio di poter essere attivato all'occorrenza.

Il sistema smuove l'aria ed è leggermente rumoroso rispetto al sistema a pavimento.

 

ozio_gallery_nano

Tuttavia, non ci sono grandi differenze a livello di consumi elettrici, quindi si può optare per la soluzione più opportuna nel caso specifico.